Ultima modifica: 13 febbraio 2015

Fattura PA

Con la Finanziaria 2008 è stato stabilito che la fatturazione nei confronti delle PA deve avvenire in forma elettronica attraverso il Sistema di Interscambio (SdI); con il Decreto Ministeriale n.55/2013 (in vigore dal 6 giugno 2013) viene regolamentato il suo funzionamento e vengono definite le regole sulle modalità di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica (o FatturaPA).

Il nostro istituto si adegua a tale sistema e pubblica  le indicazioni in merito alla fatturazione elettronica – “trasmissione e ricevimento delle fatture elettroniche”

61 kBIndicazioni su trasmissione e ricevimento delle Fatture Elettroniche

in cui sono visibili il codice univoco:

UFLUWB

e le procedura da utilizzare per l’invio delle fatture.

Di seguito un piccolo vademecum

Cos’è la fattura PA

Il file FatturaPA è una fattura elettronica (ai sensi dell’articolo 21, comma 1, del DPR 633/72) ed è la sola tipologia di fattura accettata dalle Amministrazioni che, secondo le disposizioni di legge, sono tenute ad avvalersi del Sistema di Interscambio.

La FatturaPA ha queste caratteristiche:

  • il contenuto è rappresentato, in un file XML (eXtensible Markup Language), secondo il formato della FatturaPA, l’unico a essere accettato dal Sistema di Interscambio;
  • l’autenticità dell’origine e l’integrità del contenuto sono garantite tramite l’apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette la fattura;
  • la trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco dell’ufficio destinatario della fattura riportato nell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni.

 

Cos’è il sistema di interscambio

Il Sistema di Interscambio è un sistema informatico in grado di:

  • ricevere le fatture sotto forma di file con le caratteristiche della FatturaPA;
  • effettuare controlli formali (ma non contabili) sulle fatture ricevute;
  • inoltrare le fatture alle Amministrazioni destinatarie.

Il Sistema di Interscambio non ha alcun ruolo amministrativo e non assolve compiti relativi all’archiviazione e conservazione delle fatture.

 

Operatori economici

L’ Operatore economico è colui che effettua fatturazione elettronica verso un’ Amministrazione pubblica tramite il Sistema di Interscambio.

L’ Operatore economico può predisporre, emettere e trasmettere autonomamente la fattura elettronica oppure avvalersi di un Intermediario.

Le operazioni che l’Operatore Economico deve svolgere sono:

  • Predisporre la FatturaPA
  • Firmare la FatturaPA
  • Inviare la FatturaPA
  • Dopo l’ invio della FatturaPA

 

Amministrazioni pubbliche

L’Amministrazione pubblica è il soggetto che riceve il file FatturaPA dall’Operatore economico attraverso il Sistema di Interscambio.
L’Amministrazione pubblica può ricevere direttamente il file oppure si può avvalere di un soggetto Intermediario.
L’Amministrazione pubblica può aderire volontariamente all’ Utilizzo anticipato del Sistema d’Interscambio.
Le operazioni che l’Amministrazione pubblica deve svolgere sono:

  • Censire gli uffici destinatari
  • Ricevere la FatturaPA
  • Esplicitare l’esito per la FatturaPA
  • Monitorare i file ricevuti

 

Censire gli uffici destinatari

L’Amministrazione pubblica, per ricevere il file FatturaPA dagli Operatori Economici attraverso il Sistema di Interscambio, deve preventivamente censire all’interno dell’Indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA o IndicePA) tutti i propri uffici centrali e periferici che possono essere destinatari di fatture elettroniche.
Il censimento degli uffici destinatari avviene attraverso il sito dell’IndicePA e deve essere preceduto dall’accreditamento del canale utilizzato per la ricezione dei file FatturaPA attraverso l’applicazione Accreditare il canale nella sezione Strumenti di questo sito. Il canale definito in questa sezione deve essere riportato all’atto del censimento nell’IndicePA.
Si precisa che nel caso di utilizzo del canale PEC (Posta Elettronica Certificata) non è necessario il preventivo accreditamento presso il SdI. Occorre tuttavia che l’indirizzo venga riportato nell’IndicePA.
Al termine del censimento dell’ufficio destinatario, l’IndicePA fornisce all’Amministrazione un Codice Ufficio alfanumerico, di sei caratteri, indispensabile per la ricezione delle fatture da parte degli Operatori economici (il Codice Ufficio corrisponde al CodiceDestinatario all’interno del file FatturaPA).

 

FONTE: http://www.fatturapa.gov.it/